martedì 1 settembre 2015

“Napule ‘e na vota”. Una rubrica sugli antichi mestieri napoletani

Accanto al racconto di storie e leggende popolari, dei proverbi e delle espressioni napoletane più tipiche, nasce questa rubrica che vuole raccogliere gli antichi mestieri di Napoli per farvi scoprire uno degli aspetti più caratteristici della città.
La maggior parte di essi sono scomparsi, molti invece evidenziano l’inventiva e l’originalità del popolo napoletano, ma che nella loro stranezza nascondono un tes...suto sociale fatto di povertà e miseria che costringeva le persone meno abbienti ad inventarsi qualsiasi tipo di impiego pur di sfamare la propria famiglia. Questa rubrica sugli antichi mestieri, sia sopravvissuti che estinti, potrà contribuire a delineare una parte di vita ormai dimenticata di Napoli.
La maggior parte di essi sono scomparsi, molti invece evidenziano l’inventiva e l’originalità del
popolo napoletano, ma che nella loro stranezza nascondono un tessuto sociale fatto di povertà e miseria che costringeva le persone meno abbienti ad inventarsi qualsiasi tipo di impiego pur di sfamare la propria famiglia. Questa rubrica sugli antichi mestieri, sia sopravvissuti che estinti, potrà contribuire a delineare una parte di vita ormai dimenticata di Napoli.
Ci si arrangiava come si poteva, a volte anche frodando le persone, pur di portare un po’ di soldi a casa, come nel caso dell’aggiusta bambini, oppure facendo dei lavori che oggi vengono considerati reato, nel caso dell’arriffatore. Mestieri simpatici, a volte, che rivelano l’animo più comico ed autoironico dei napoletani, come il pazzariello.
Ecco l’elenco, in continuo aggiornamento, degli antichi mestieri napoletani più caratteristici e anche più bizzarri, che hanno fatto la storia popolare di Napoli:
-“‘A scapillata”
– “‘O Pusteggiatore“
– “‘A Mammazezzella“
– “‘O Rammaro“, con un particolare riferimento a quelli di Sant’Anastasia
– “‘O Sanzaro“
– “L’Arriffatore“
– “L’ammuola forbece“
– “‘O capillò“
– “‘O pazzariello“
– “‘O franfellicaro“
– “‘O mastuggiorgio“
– “L’aggiusta bambini“
– “‘O saponaro“
– “‘O panzaruttaro“
– ” ‘O nciarmatore“
– ” ‘A sciantosa“
– “L’acquaiuolo”
– ” ‘O castagnaro”
– ” ‘O gravunaro”
– ” ‘O Guarnamentare”
– ” ‘O scopatore”
– ” ‘A Lavannara”
– ” ‘O nucellaro”
– “ ‘A capera“
– “‘O fecciajuolo“
– “‘O Lampiunaro“
-” ‘A Vammana”
– ‘O Pannazzaro
I dintorni di Napoli: – Gli antichi mestieri di Casoria....
 
Ndr

Nessun commento:

Posta un commento