giovedì 12 novembre 2015

Il Fotografo Marcello Erardi

“Buttare un occhio” sulla città di Napoli lasciando da parte i pregiudizi è difficile, specie se ad immortalare il paesaggio partenopeo è l’obiettivo spietato di una macchina fotografica. Se dietro però c’è il buon cuore di Marcello Erardi allora il punto di vista cambia completamente. Pare che la “febbre napoletana” abbia colpito anche Pino De Stasio, esperto d’arte e da sempre attivista culturale, nonché proprietario dello storico Bar Settebello, (Palazzo Filomarino – Napoli, Via Benedetto Croce, 8) luogo in cui sarà possibile visitare la Mostra personale di Marcello Erardi, dal titolo “Lo scatto del Tempo”, dal 6 novembre 2015 al 6 gennaio 2016. L’idea nasce dal desiderio di “entrare nella Napoli più nascosta e seducente, che
aspetta solo di essere scoperta”. Ecco che appare in uno degli scatti di Erardi, l’immagine, come di una donna spogliata dalle maldicenze, il richiamo storico della "Ziggurat" nei palazzi alti di cemento a Scampia. La bellezza partenopea che traspare dagli scatti dell’artista non è un elogio fine a se stesso ma un invito a perdersi nel “cielo di Napoli…”, o negli occhi della donna che parla attraverso i suoi fiori di carta colorata perché questa maledetta città così difficile non è “solo Terra di camorra”, ma luogo di incontri e di artisti pronti a mettersi in gioco, proprio come il fotografo Marcello Erardi. 
 
 

                                 
Giusi Izzo

Nessun commento:

Posta un commento