mercoledì 2 dicembre 2015

Butterflies al Circolo Teatro Arcas di Patrizia Palmieri


Circolo Teatro Arcas

BUTTERFLIES

dal 4 al 6 dicembre 2015

scritto e diretto da Patrizia Palmieri

con DONATELLA DE FELICE

Cosimo Alberti, Maria Strazzullo, Liliana Palermo, Andrea Di Ronza,

Rodolfo Fornario, Roberta Guida,

Enza Palumbo e Valeria Ariota.

Musiche originali del M° Vincenzo De Dominicis

Patrizia Palmieri
Due ragazzi, Sonia e Roberto, innamorati e pieni di speranza per il futuro, vivono la loro gioventù nella spensieratezza della loro età. Passano 25 anni e la loro vita è cambiata. Sonia si è sposata con Michele, un uomo caratterialmente all’opposto di Roberto. La loro monotona esistenza è comunque ravvivata dalla presenza delle tre figlie: Marzia, intellettuale e razionale; Alessandra giovane donna molto terrena e borghese, sposata e madre; Fabrizia, scapestrata, alternativa e spregiudicata. Nella routinante quotidianità dei due riappare però all’improvviso Roberto, l’antico amore di gioventù. La vita di Sonia verrà letteralmente sconvolta anche perché saprà dei drammatici trascorsi di Roberto. La sua fuga di tanti anni prima negli Stati Uniti aveva una precisa motivazione: “una malattia” che lo aveva allontanato da lei. Roberto è tornato dopo tanti anni, perché è di nuovo malato. Questa volta però, senza speranza. Ciò lo riporta a cercare il suo vecchio amore, per trascorrere con lei gli ultimi momenti della sua esistenza. Sonia sarà costretta a prendere una decisione: restare con la sua famiglia o vivere gli ultimi lembi di un amore stroncato all’apice della sua più pura essenza? Note di Regia: nella vita di Sonia, costellata tutti i giorni di quotidianità piatta e frenetica allo stesso tempo, in un giorno comune, all’apparenza uguale a tutti gli altri, riappare, come in una magia, il suo amore di gioventù. La sua vita non sarà più la stessa, perché i fantasmi del passato prenderanno una nuova forma, dandole inquietudine e smarrimento.
(Patrizia Palmieri)
 (a cura della HERMES COMUNICAZIONE di Gianmarco Cesario e Antonio Mocciola)

Nessun commento:

Posta un commento