mercoledì 8 giugno 2016

FABIO PORTA INTERVIENE IN PARLAMENTO A SEGUITO DELL’ASSASSINIO DI MAURO MONCIATTI

Il parlamentare del PD lancia un appello a governo e istituzioni sul dramma venezuelano e chiede risposte urgenti e non più prorogabili su pensioni e medicine

Intervenendo in Parlamento nel corso della prima seduta della Camera dei Deputati dopo le elezioni amministrative, l’On. Fabio Porta, Presidente del Comitato italiani nel mondo e promozione del sistema Paese, ha ricordato Mauro Monciatti, il funzionario del Consolato d’Italia assassinato nella sua abitazione a Caracas.


Ecco il testo del suo intervento:

“Signora Presidente della Camera dei Deputati, Onorevoli colleghi ! Ieri ci è giunta dal Venezuela una nuova, drammatica notizia.
Un nostro concittadino, un servitore dello Stato, Mauro Monciatti, addetto contabile del Consolato italiano a Caracas, è stato brutalmente assassinato sull’uscio della sua abitazione.
Non è purtroppo la prima vittima italiana della perdurante e crescente ondata di violenza che ormai ha invaso il Paese sudamericano unitamente all’aggravarsi della crisi economica sociale, politica e istituzionale. 
Mentre voglio trasmettere alla famiglia di questo nostro concittadino il mio sentimento di dolore e le condoglianze mie e del gruppo del Partito Democratico (e credo dell’intero Parlamento italiano) voglio chiedere ancora una volta e da questa tribuna al governo di rispondere tempestivamente alla pressante richiesta che ci arriva da quel Paese e in particolare dai nostri connazionali: servono medicine (e lo abbiamo già chiesto al Ministero degli Esteri); serve una soluzione definitiva al problema del pagamento delle pensioni italiane (e lo abbiamo chiesto ai Ministri del Lavoro e dell’Economia).
In una parola: non giriamoci dell’altra parte rispetto ad un dramma che ci riguarda da vicino e che ha bisogno di risposte chiare e urgenti da parte dell’Italia!”
 
 
ITALIA
Camera dei Deputati 

Nessun commento:

Posta un commento