venerdì 28 ottobre 2016

SEMINARIO SU HAROLDO DE CAMPOS PRESSO L'AMBASCIATA DEL BRASILE A ROMA


Roma, 26 ottobre 2016 - Ufficio Stampa On. Fabio Porta
 Nel corso dell'evento, organizzato dall'Associazione di Amicizia Italia-Brasile, sarà presentato il libro "Traduzione, transcreazione" (prefazione di Umberto Eco, presente il curatore Andrea Lombardi)


Il 31 ottobre alle ore 18 l´Ambasciata brasiliana a Piazza Navona (presso il magnifico Palazzo Pamphili) e l'Associazione di Amicizia Italia-Brasile ospiteranno un evento dibattito su Haroldo de Campos, uno dei più estroversi intellettuali brasiliani, spentosi un decennio fa a San Paolo. Osannato da Umberto Eco per la sua magnifica e insuperabile traduzione di Dante Alighieri nella lingua portoghese.
Haroldo de Campos è stato un saggista, docente universitario e traduttore e ha portato un nuovo accenno agli studi su Dante e la sua epoca con due importanti scritti "Il dolce stil novo: bossa nova del Duecento" e “Luce la scritta paradisiaca”.
All´Ambasciata si riunirà un eterogeneo gruppo di ammiratori e conoscitori del Brasile: Fabio Porta, Presidente dell´Associazione di Amicizia Italia Brasile, Piero Boitani (vincitore del premio Balzan per la letteratura, 2016), Ettore Finazzi Agrò, illustre brasilianista della La Sapienza di Roma. Saranno inoltre presenti l´Ambasciatore del Brasile a Roma - Ricardo Neiva Tavares e Susana K. Lages, una delle maggiori esponenti della teoria della traduzione in Brasile.

Conosciuto per il suo impeto, Haroldo de Campos ha coniato con il termine transcreazione la sua visione del processo di traduzione. Ed è questo il titolo dato al libro, che sarà illustrato nel dibattito, Traduzione, transcreazione, pubblicato dalla Oèdipus di Salerno.

Roma, 26 ottobre 2016

Nessun commento:

Posta un commento