martedì 20 giugno 2017

In Nepal la festa che celebra la fedeltà e l’amicizia canina

Un bellissimo Festival dalla durata di cinque giorni, si svolge in Nepal ed è chiamato la “Festa delle Luci” durante il quale una giornata è dedicata esclusivamente agli amici cani che vengono osannati e ringraziati per la loro presenza costante e fedele.
La giornata è chiamata “Kukur Tihar” o Kukur Puja che per l’appunto indica l'”Adorazione dei cani”.
I nostri amici a 4 zampe vengono cosparsi di povere rossa che indica la sacralità e addobbati con ghirlande di fiori, viene impresso loro sulla fronte il Tika un segno di gratitudine e offerto cibo in abbondanza non solo ai cani con padrone ma per fortuna soprattutto ai randagi.
Una festa in contrapposizione con tutto quello che si sente provenire dalla Cina, dove i cani non sono assolutamente tutelati anzi al contrario sono anche cibo e per questo macellati senza rispetto e norme per poi essere mangiati non dimentichiamo l’esistenza di una “festa” (Festival di Yulin) dove a morire in pochi giorni solo oltre 10 mila tra cani e gatti uccisi tra atroci sofferenze.

Che ben vengano le feste che li osannano e li tutelano ma credo la cosa più giusta sarebbe anche poterli rispettare sempre, aldilà delle cerimonie che comunque raccontano di bellissimi momenti e grande commozione ed emozione ma bisognerebbe rispettarli ogni giorno arrecando meno dolore possibile e cercando di aiutarli in un momento di difficoltà proprio come loro fanno con noi sotto forma di cani bagnino, cani guida, cani anti-droga, anti-mine, che aiutano a trovare dispersi durante valanghe e terremoti.

Amiamoli non sono pupazzi, sono esseri viventi e per questo vanno rispettati e protetti sempre.

Silvana de Dominicis


Nessun commento:

Posta un commento