martedì 4 luglio 2017

I mitici Rolling Stones raccontati nel volume di Massimo Bonnano

Hanno scandito i ritmi di almeno tre generazioni di teen-ager partendo dagli scantinati di Londra: i Rolling Stones sono diventati icone mondiali che hanno accompagnato le trasformazioni di una società. La loro storia è raccontata in un volume edito da Volo Libero di Massimo Bonanno, già autore di altre pubblicazioni internazionali sulla band. In “The Rolling Stones 1961-2016” si raccontano gli esordi del gruppo fino ai giorni nostri, senza tralasciare nulla: demo, concerti, album, bootleg, scandali, rumors, curiosità, arresti, business, rarità per collezionisti e trasgressioni. Grazie a un rapporto diretto con Andrew Loog Oldham, primo produttore del gruppo, e con Philip Townsend, lo storico fotografo dei primi anni Sessanta, Bonanno ha ricostruito, con precisione e cura dei dettagli, la vita della band. La storia viene percorsa partendo dagli incontri tra i vari membri.
A scandirne il percorso ci sono i loro dischi raccontati uno ad uno ed inquadrati nell'evoluzione e storia della formazione di Jagger e soci arrivando sino al loro ultimo album “Blue e Lonesome” del 2016 con cui ritornano alle radici blues. Ma i dischi sono solo una parte della narrazione; Bonanno infatti prende in considerazione anche i concerti, sia quelli singoli più significativi come i grandi tour mondiali che fanno parte della storia e della cultura delle “Pietre Rotolanti” Un viaggio nell'universo Rolling Stones dai primi anni, in cui crearono il loro mito, ad oggi con i giorni dei tour mondiali faraonici e del business più estremo.


LUCA SERAFINI

Nessun commento:

Posta un commento