venerdì 29 settembre 2017

Appuntamento con l'International Tour Film Festival a Civitavecchia

L’International Tour Film Festival giunge alla sua sesta edizione. Dal 4 all’8 ottobre la città di Civitavecchia, a meno di un’ora da Roma, ospiterà cinque giorni di eventi gratuiti dedicati al mondo del cinema all’interno della “Cittadella della Musica”, uno splendido palazzo del 1700.

Ideata da Piero Pacchiarotti, Presidente di CivitaFilmCommission, la manifestazione nasce con l’ambizioso obiettivo di incoraggiare la diffusione della cultura dell’audiovisivo e allo stesso tempo di incrementare lo sviluppo territoriale attraverso la crescita dell’industria cinematografica. Un impegno costante per gli organizzatori, ma che sta dando i suoi frutti: nel giro di pochi anni la città di Civitavecchia, tra i primi porti del Mediterraneo per flusso turistico, è diventata la location di numerose produzioni tra cui Pupetta Maresca”, “Amore e Vendetta”, Squadra Antimafia”, “Romanzo Criminale2” e, ultima ma non meno importante, “Loro” di Paolo Sorrentino. Tra le molte personalità che verranno premiate in questa occasione per il loro contributo alla promozione del cinema come arte presenzierà anche il giornalista e direttore del mensile “With Style” Paolo Gelmi .
La sesta edizione del Festival si apre all’insegna dei record. Ben 1760 opere da 98 paesi parteciperanno al concorso, divise tra quattro categorie (Fiction, Documentari, Animazione e Spot di promozione turistica). Italia, Iran, Paesi Bassi, Brasile, Russia, Francia, Spagna, Corea del Sud, Polonia: queste le nazioni che vantano il maggior numero di titoli in gara.
Un’importante novità per l’edizione 2017 è la presenza di pellicole provenienti anche dalla Siria, da Timor est, nazione che ha ottenuto l’indipendenza soltanto nel 2002 e che sarà rappresentata dalla prima opera di animazione mai realizzata nel paese, e ancora dal Venezuela, dall’Afghanistan, dal Nepal,e dal Kirghizistan. La partecipazione di produzioni provenienti da paesi martoriati dalle guerre, dove si lotta quotidianamente per la conquista dei diritti umani, significa molto per l’ITFF che vuole mettere in luce l’universalità del linguaggio cinematografico.
Fittissimo il programma degli eventi che si apre il 4 ottobre con l’anteprima nazionale del film di Antonio Pisu “Nobili Bugie”, con Claudia Cardinale e Giancarlo Giannini. Due serate speciali saranno poi dedicate a Paolo Villaggio e Roberto Rossellini. I due grandi maestri del cinema italiano saranno ricordati attraverso la proiezione altrettanti film fuori concorso firmati dalla regista Donatella Baglivo.
Non ci sono limiti di tema: le opere in concorso, preselezionate dalla Lodz Film School e dalla Escola Superior Artistica do Porto, sono state scelte sulla base della qualità di realizzazione e dell’originalità. Particolare rilievo sarà dato ai registi emergenti, ai quali saranno dedicati eventi specifici come la proiezione della “VAF NEW Talents 17”, una selezione che raduna i nuovi talenti dell’animazione dell’Europa Centrale e Orientale. Non mancheranno, naturalmente, nomi di chiara fama a livello internazionale. Ecco solo alcuni dei titoli stranieri che concorrono nella sezione animazione:
– “Notes on Monstropedia” di Koji Yamamura, il maggior rappresentante dell’animazione giapponese indipendente. Yamamura è membro della Academy of Motion Picture Arts and Sciences, e del Consiglio di Amministrazione della filiale giapponese della International Animated Film Association 1(ASIFA). Nel corso della sua luminosa carriera ha ottenuto una Nomination Oscar ed è stato vincitore del Festival internazionale d’animazione di Annecy nel 2003. Nel 2017 ha ottenuto il Premio Speciale a Cartoons on the Bay.
– “17 años juntos” di Javier Fesser, autore di film che in Spagna hanno sbancato al box office, come la saga di “Mortadelo y Filemón”, tratta dai celebri fumetti di Francisco Ibáñez. Anche per lui una Nomination agli Oscar nel 2007 per il miglior cortometraggio. È stato vincitore dei Premi Goya in due occasioni: nel 1995 per il miglior cortometraggio e nel 2009 come miglior regia e sceneggiatura.
Alle quattro categorie principali si aggiungono due sezioni tematiche dedicate al territorio: L’importanza del volersi bene, iniziativa per le scuole superiori patrocinata a livello nazionale dal Senato della Repubblica Italiana, e il Video-Festival del Mare, promosso in collaborazione con il Movimento per la Vita di Civitavecchia.
Ma l’ITFF non è solo film: workshop, mostre ed eventi dedicati alle scuole arricchiscono la scaletta della manifestazione. Per tutta la durata della manifestazione sarà possibile visitare gratuitamente la mostra fotografica “Ingrid Bergman a Santa Marinella” corredata con esposizione di abiti realizzati dalle fashion designer Teresa Venuto Riccardi ed Anna Rotella dell’Atelier Azugaba ispirati ai film più famosi di Ingrid Bergman quali Notorious, Intermezzo, Io ti salverò.
La mostra, allestita presso la Cittadella della Musica, ospiterà anche l’esposizione libraria di autori italo argentini a cura di Aster Academy International che punterà sui giovani e talentuosi autori della academy, Samuele Di Banella autore del romanzo "Nella mente del burattinaio" edito da Kimerik che presenterà il suo libro il giorno 5 Ottobre alle 18:00 e Alessia Giulimondi che presenterà il suo romanzo "Inchiostro" Prospettiva Editrice il 6 Ottobre alle 18:00.
Inoltre grazie alla collaborazione con il Circuito Storico di Santa Marinella, ideato da Daniele Padelletti, interverranno alla manifestazione importanti equipaggi di vetture d’epoca, tutte prodotte tra il 1930 e il 1960, e sarà annunciata la 2à edizione del “Trofeo la Dolce Vita” dedicato questa volta alla memoria di Guglielmo Marconi, legato per molteplici motivi alle città di Civitavecchia e di Santa Marinella.
L’intera manifestazione è a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti (per alcuni eventi è prevista la prenotazione). La premiazione dei vincitori si svolgerà nella stessa location domenica 8 dalle 21.30. Maggiori informazioni sul programma sono disponibili al sito: www.internationaltourfilmfest.it.
Fonte: www.terzapagina.it


Nessun commento:

Posta un commento